FederAnziani, tra i nostri partner ideali. Post di Gaetano Lanza.

FederAnziani, tra i nostri partner ideali. Post di Gaetano Lanza.

SIC – Sanità in Cifre

Anche quest’anno FederAnziani ha presentato l’annuale resoconto di Sanità in Cifre del 2014 di cui alleghiamo in sottotitolo una sintesi, che evidenzia l’invecchiamento di popolazione nel nostro Bel Paese e di conseguenza l’aumento della spesa sanitaria per consumo di farmaci per diverse patologie croniche, comprese quelle di nostro interesse, in particolare l’ipertensione arteriosa, il diabete, le malattie vascolari ecc. Supera i 110 euro l’anno la spesa media di un italiano per l’acquisto dei suoi farmaci. Preoccupante il tasso rilevato di incidenza dei tumori in Italia rispetto alla media europea, cresciuto del +4,7%. Sembrano in modesto calo le prestazioni specialistiche in generale.
All’incontro di presentazione presieduto dal Presidente di Senior Italia FederAnziani, Roberto Messina, si è rimarcato il fatto che il sistema sanitario ha fondi limitati a fronte di una spesa dei cittadini che continua ad aumentare; che nell’ambito della spesa farmaceutica sono aumentati i costi e anche i ticket; che sono permanenti ancora molti sprechi nel settore di servizi quali assicurazioni, mensa, spese telefoniche ecc. Si è anche discusso delle differenze di gestione delle risorse fra le diverse Regioni. Il Presidente Messina si è dichiarato favorevole al decreto appropriatezza della Ministra Lorenzin, presente all’incontro.
La Ministra da canto suo ha ribadito la necessità di contrarre le spese in sanità ed è a suo avviso ipotizzabile un risparmio fino al 15% di gran parte dei suddetti servizi con la centrale unica d’acquisto. Ha comunque elogiato il sistema sanità nel nostro paese come tra i migliori al mondo “primo posto Singapore, secondo Hong Kong, terza Italia”. Ha invitato infine FederAnziani a un workshop per il mese di maggio.
FederAnziani da sempre è puntuale nel sostenere i bisogni e gli interessi degli anziani.
“Senior Italia FederAnziani – sta scritto nel loro sito – è la federazione delle associazioni della terza età fondata nel 2006 con lo scopo di tutelare i diritti e migliorare la qualità della vita delle persone Senior. Senior Italia FederAnziani riunisce numerose associazioni per un totale di 3.500 Centri Sociali per Anziani (CSA) su tutto il territorio nazionale ed oltre 3,5 milioni di persone aderenti. La Mission: valorizzare il ruolo dei Senior come risorsa insostituibile per la famiglia e la società; orientare le politiche sanitarie e sociali verso lo sviluppo di programmi che favoriscano una sana longevità e promuovano il benessere lungo tutto l’arco della vita; affermare il diritto alla salute quale diritto fondamentale dell’individuo, sancito dalla Costituzione, e sensibilizzare le Istituzioni per garantire equità nell’accesso alle cure.”
Sono tante le iniziative e di grossa portata. Pochi anni fa ho partecipato ad un Meeting di Federanziani tenutosi a Rimini. L’aggettivo più appropriato è impressionante, per numero e qualità di partecipanti, nonché per la presenza delle più alte Organizzazioni e Istituzioni nazionali.
Ultimo fiore all’occhiello della Federazione è a nostro modesto avviso l’iniziativa di una serie di Corsi, i cui risultati sono stati presentati pochi giorni fa proprio da Messina. Corsi, completamente gratuiti, realizzati grazie a Fondazione Vodafone Italia, che hanno interessato 19 regioni, 85 province e 800 comuni, allo scopo di formare gli over 55 all’utilizzo del tablet in quattro ambiti di particolare interesse: la comunicazione, l’utilità, l’informazione e il benessere. Obiettivo, avvicinare i meno giovani alla cultura e all’uso del digitale, su cui scommette la sanità del futuro come ha confermato la Ministra. Il Progetto ha visto finora 205 mila senior formati e ha visto coinvolti 180 giovani formatori under 30. Negli ultimi due anni si sono tenuti nei centri per anziani aderenti alla Federazione, e in altre sedi, 9.000 corsi e 150 eventi, per un totale di 80mila ore di formazione.
“Ringraziamo Fondazione Vodafone Italia che ci ha consentito di avvicinare all’utilizzo delle nuove tecnologie, e in particolare di Internet, un numero molto elevato di persone che per età non erano avvezze ai linguaggi digitali – dichiara Messina – e che da adesso potranno utilizzare strumenti più evoluti per accedere ai servizi della pubblica amministrazione, all’informazione in rete, e per restare in contatto con i propri cari e le proprie reti di amici, attraverso email e social network”.

Nel lungo elenco dei partners di FederAnziani figura anche la nostra SICVE.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...