Medtech Europe – Il nuovo Codice Etico per le Aziende sponsor. Post di Gaetano Lanza.

Alleghiamo qui di seguito il nuovo Codice Etico MedTech Europe che è già in vigore dal 1 gennaio 2018 e che detta le nuove Linee Guida per la “sponsorizzazione” a eventi formativi da parte delle Aziende aderenti a Assobiomedica.

medtech europe, codice etico, linee guida

Facciamo qui di seguito copia incolla dal documento di alcune parti ritenute essenziali, con l’invito però a leggere attentamente tutto il documento che si trova anche nell’HP di sicve.it e poi poche riflessioni in coda.

” Lo scopo del Codice Etico MedTech è regolare le relazioni tra le aziende associate a MedTech, ( quali? bisognerà saperlo prima possibile – N.d A.) gli operatori sanitari (cioé noi, presi singolarmente – N.d.A.) e le organizzazioni sanitarie (ospedali , uffici acquisti centralizzati, università, laboratori, farmacisti, società o associazioni medico scientifiche (quindi anche la SICVE, N.d.A), al fine di assicurare l’imparzialità delle azioni a supporto da parte dell’industria, senza generare il sospetto per quanto riguarda il rapporto tra quest’ultima e i rappresentanti del mondo scientifico.

Il Codice rappresenta la regolamentazione europea volta a proteggere l’integrità e la reputazione di tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo e nella crescita del sapere scientifico e nell’evoluzione delle tecnologie mediche. Con la rigorosa applicazione del Codice si vuole garantire che l’interazione con i professionisti e le organizzazioni sanitarie avvenga nel rispetto degli standard etici più elevati e con un adeguato livello di trasparenza.

Il Codice MedTech non intende sostituire leggi o norme nazionali.

A decorrere dall’1 gennaio 2018 le imprese associate MedTech non forniranno più alcun sostegno economico o contributo in natura direttamente ai singoli professionisti sanitari allo scopo di coprire i costi di partecipazione a eventi formativi organizzati da terzi; costituiranno eccezione i meeting di formazione sulle procedure organizzate da terzi o la partecipazione di professionisti sanitari coinvolti dalle stesse aziende per intervenire nell’ambito di simposi satellite in forza di un contratto di consulenza precedentemente stipulato. 

Le imprese aderenti hanno facoltà di fornire supporti per la formazione al fine di finanziare la partecipazione dei professionisti sanitari agli eventi formativi organizzati da terzi. I terzi beneficiari del supporto, (in qualità di organizzatori o di organizzazione sanitaria) avranno l’esclusiva responsabilità della scelta dei partecipanti.

Le imprese aderenti hanno, altresì, facoltà di acquistare pacchetti di attività promozionali (quali spazi pubblicitari o stand espositivi per la promozione aziendale) oppure pacchetti di simposi satellite con l’obiettivo di fornire presentazioni aventi a oggetto questioni correlate al contenuto complessivo dell’evento. Le imprese aderenti hanno facoltà di decidere il contenuto dei suddetti simposi satellite, nonché di assumersi la responsabilità della scelta del relatore.”

Poche Riflessioni.

Non è più come prima. D’ora in poi sarà meno semplice organizzare eventi congressuali o comunque formativi sponsorizzati dalle Aziende che dovranno rispettare questo Codice e queste nuove linee guida, per cui, molto semplicemente, non potranno sponsorizzare direttamente il professionista o congressista. In nome di una maggior trasparenza e per evitare in poche parole “comparaggi”, l’ente terzo (l’ospedale, l’università, la società scientifica) dovrà appunto fare da tramite obbligatorio tra l’Azienda e il professionista per cui l’ente terzo potrà e dovrà (poi si tratta di vedere appunto come lo farà) scegliere quel professionista piuttosto che l’altro. Aumenterà certo la burocrazia. La trasparenza costa. Ma costa sempre meno della corruzione! Due conseguenze immediate ci vengono in mente. La prima, si farà qualche congresso in meno e di questo non possiamo che essere più felici, vista la pletora attuale di eventi quasi sempre ridondanti e molti francamente inutili. La seconda, gli enti terzi, compresa la nostra SICVE, dovranno assicurare una macchina organizzativa più performante e senz’altro più competente rispetto a ieri. Anche di questo non possiamo che essere più felici….ma anche un pizzico più preoccupati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...